| Entrance | Homepage | Current issue | Archives | Site Map |
|
A-Z index : Music Machines - Artists - Producers | Highlights : Music Machines - Artists - Producers |
|
Sutdios | Charts | Party Zone | Audio Interviews | Guests | ShopOnLine | Vintage Machines | Links | Xstras | e-mail | all About Future Style |



FUTURE STYLE


may 2001 issue 93


ASSOARTISTI news

• Assortisti e Fismed aderiscono all'appello per la musica nelle scuole

Il 26 marzo scorso, l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia ha diffuso un "Appello dei musicisti italiani per la musica nella scuola", sottoscritto da autorevoli esponenti del nostro mondo e diretto a sensibilizzare le Istituzioni e l'opinione pubblica sulla necessità di garantire l'inserimento di adeguate figure professionali nella scuola dove, con settembre 2001, all'avvio del nuovo ciclo della scuola di base, la musica è diventata materia obbligatoria con pari dignità con l'italiano, la matematica, le scienze, ecc.
DISMA MUSICA, nella persona del proprio Presidente Antonio Monzino jr., ha partecipato alla presentazione pubblica dell'appello, i cui contenuti sono perfettamente conformi alla missione culturale e sociale propria dell'Associazione, ed ha invitato tutti a firmare e a rendersi a loro volta divulgatori dell'Appello verso potenziali firmatari. Al riguardo Assortisti e Fismed, associazioni del settore musicale della Confesercenti, hanno deciso di aderire inviando un messaggio di condivisione dell'iniziativa.
Tutti coloro che intendono fornire il loro consenso, possono rivolgersi direttamente all
'Accademia Nazionale di Santa cecilia, all'attenzione di Elisabetta Di Pietrantonio, Via Vittoria, 6 &endash; 00187 Roma (Tel. 06-3611064 &endash; Fax 06-3611402) a mezzo fax oppure inviando un messaggio all'indirizzo di Posta Elettronica: e-mail


• Il Teatro Jovinelli diventa scuola di musica •

Il Rock entra nelle scuole. Dal 4 aprile è in corso di svolgimento presso il Teatro Ambra Jovinelli di Roma, "Le chiavi segrete del rock: i territori del linguaggio", un'iniziativa ideata da Vittorio Nocenti che fino al 14 maggio coinvolgerà gli studenti dei licei romani e quelli del D.A.M.S.. Il progetto indica un nuovo possibile percorso interdisciplinare basato sull'interazione tra poesia, pittura e multimedialità da un lato e l'evoluzione dei linguaggi musicali dall'altra. Attraverso seminari e incontri (Poesia e musica rock, i media, la tecnologia e la nuova musica, ecc.), gli studenti potranno ripercorrere la storia del rock dall'eredità della beat generation ai nuovi scenari. Il progetto prevede anche seminari per docenti e una serie di incontri-concerto. Tra gli ospiti Rosy degli Agricantus, Francesco Di Giacomo e Filippo Gatti degli Elettrojoyce.


• Il popolo di Napster sfila a Washington, mentre nasce MusicNet •


I colossi dell'industria discografica stanno vincendo la loro battaglia contro Napster.
Mentre il senato americano, assediato dal popolo di Napster, discute il modo migliore per mettere le redini al sito e costringerlo a rispettare le leggi sul copyright, tre grandi aziende si sono unite per colonizzare il territorio in cui si era avventurato per primo. America On Line, EMI e Bertelsman hanno fondato una società chiamata "MusicNet", che farà a pagamento quello che finora Napster ha fatto gratis. Metterà a disposizione del pubblico un enorme catalogo di dischi che potranno essere scaricati da Internet e riprodotti, pagandoli con la carta di credito.
La notizia è piombata come un fulmine sul popolo di Napster, riunito a Washington per far sentire la sua voce. Qualche centinaio di appassionati ha marciato sul Senato, dove una commissione ha iniziato un dibattito che ormai pare superato dai fatti.
Sembrava che ci fosse un concerto rock, sotto la cupola del congresso americano. Un manipolo di divi controcorrente ha sostenuto davanti alla commissione che Napster è un fenomeno nuovo e non può essere assoggettato a regole stabilite.
"Su Napster - ha spiegato Chuk D, ex cantante del gruppo Public Enemy - i giovani possono registrare canzoni gratis, come in passato le registravano dalla radio. Ma l'industria discografica non è in pericolo. Lo dimostra il fatto che le vendite di dischi sono aumentate". Dalla stessa parte si è schierato Don Henley, un ex del gruppo Eagles. Ma Ted Nugent, un rocker degli anni 70 diventato produttore discografico, e Ken Berry, un dirigente della casa discografica EMI, hanno sostenuto che Napster è come un candelotto di dinamite sotto la diga dei diritti di autore: se non verrà spento, sarà l'anarchia.
Ma Hank Barry, direttore esecutivo del sito Internet, era visibilmente preoccupato. "Abbiamo letto con interesse - ha detto, con un sorriso acido - le notizie sulla fondazione di MusicNet e aspettiamo di saperne di più". Dal suo punto di vista, MusicNet è il drago che potrebbe uccidere il cavaliere errante. Userà la tecnologia di RealNetworks, il più noto videojukebox di Internet, per vendere on line i dischi delle tre case discografiche fondatrici: Warner Music (parte del conglomerato Time Warner - America On Line), EMI e BMG. Ha in programma di allearsi con tutti gli altri grandi editori di musica per costituire un immenso negozio virtuale. Presidente provvisorio di MusicNet sarà Rob Glaser, il boss di RealNetworks.
"Abbiamo cominciato bene - ha detto - ma il nostro obiettivo è di crescere ancora molto, e vi assicuro che cresceremo in fretta". Le tecnologie collaudate da Napster saranno messe al servizio del profitto. Del resto, era inevitabile che finisse così. Il 6 marzo, un tribunale ha ordinato a Napster di bloccare entro 72 ore la distribuzione gratuita di musica protetta dal copyright. L'ingiunzione è stata applicata soltanto a metà, perché l'ingegnosa tribù di Internet ha trovato facilmente il modo di aggirare i filtri installati controvoglia da Napster. All'intervento della magistratura seguirà probabilmente quello del congresso, che alla fine del dibattito cominciato questa settimana detterà le regole del gioco. Ma in ogni gioco vince chi ha più soldi da puntare. Probabilmente riprodurre canzoni su Napster diventerà talmente complicato che il grande pubblico preferirà spendere qualche dollaro e servirsi sul catalogo proposto da MusicNet. Il gigante non ha nulla da temere dagli squattrinati entusiasti di Napster. Se mai, dovrà misurarsi con un rivale del suo calibro: Duet, il sito che stanno allestendo la Sony e il conglomerato francese Vivendi.


• Le leggi e norme del settore spettacolo riassunte in volume •


Presso la "Sala del Refettorio" di Via del Seminario a Roma, si è svolto un incontro propedeutico alla presentazione del volume "Lo Spettacolo. Comuni-Province-Città Metropolitane-Regioni-Stato", promosso da Eti e Agis, nei quali è contenuta una pregevole raccolta delle norme legislative emanate dai richiamati enti, in materia di spettacolo dal 1993 fino ai nostri giorni.
Nel suo intervento, il presidente dell'Agis, Giorgio Van Straten, ha messo in evidenza la positiva collaborazione con l'Eti, come elemento strategico alla base della realizzazione dell'opera.
Ha affermato che non appena conclusa la battaglia elettorale, l'Agis invierà una "lettera aperta" al nuovo Parlamento dove porrà, tra l'altro, la necessità di dedicare la nuova legislatura alla approvazione del "Testo Unico dello Spettacolo", utile per il superamento dell'attuale frammentazione normativa.
Ha aggiunto che il lavoro dell'Agis deve essere finalizzato per permettere agli artisti una migliore produzione creativa, ed ha sottolineato che anche in materia di Federalismo, risulta fondamentale, per il settore, mantenere un indirizzo nazionale su temi che investono la salvaguardia della identità culturale italiana, così come d'altra parte ha ritenuto di fare la Germania, che, peraltro, risulta essere uno Stato con una struttura Federale già molto consolidata. Si è osservato criticamente, che nessuna legge di settore, purtroppo, è giunta in dirittura di arrivo, nonostante, su alcune (Cinema e Musica), ci fosse una piena condivisione dei settori interessati. La causa di questo insuccesso, viene individuata nella eccessiva presenza di materie, anche diverse fra loro quando, invece, servirebbe uno strumento che offra indirizzi di fondo da sostanziare successivamente con norme di maggior dettaglio.
Alla presentazione dei due volumi hanno partecipato Franca Chiaromonte (DS), la quale ha condiviso l'idea di operare per la creazione del Testo Unico dello Spettacolo, affermando, altresì, che la legge sulla musica è sfuggita per un soffio alla approvazione a causa di un banale errore nell'ordine del giorno parlamentare. Mentre più complessa è la vicenda per la legge sul teatro che richiede ancora una attenta riflessione al fine di evitare pasticci normativi. Una affermazione di rilievo, infine, riguarda la necessità di agire sulla leva fiscale, al fine di favorire la crescita del mecenatismo nell'ambito del settore culturale italiano.
Anche il Sen. Franco Asciutti (FI), si è espresso favorevolmente sulla prospettiva di un Testo Unico per lo Spettacolo, affermando che nel nostro Paese ci sono ormai troppe leggi. Ha chiesto una rivalutazione del Latino in Italia, sull'esempio di ciò che accade in Francia, aggiungendo che in questa legislatura il Governo ha dedicato molta attenzione al settore del Cinema, trascurando tutto il resto.
Infine, Van Straten, ha concluso auspicando che le pubblicazioni prodotte agevolino la migliore conoscenza dei problemi offrendo informazioni e strumenti di valutazione per la loro migliore soluzione.


AssoArtisti contacts: (Roma) tel. 0647251; 064746556, e-mail

AssoArtisti news.. TOP..... archives index



FUTURE STYLE


may 2001 issue 93

The Bumba Victims
Sexy Eyes, lo sguardo sexy delle vittime del Bumba

by Gianni Bragante

Se è vero che il buon giorno si vede dal mattino, questo artista dalla voce calda e melodiosa prodotto dalla V2 Records può solo aspettarsi risultati soddisfacenti e gloria per i giorni a venire.
Dopo l'exploit a livello mondiale di Anastasia , The Bumba Victims pare destinato con la sua 'Sexy Eyes' dai toni smaccatamente pop seventies , non solo a raggiungere un successo di larghe proporzioni ma anche a divenire un capostipite di una musica in auge verso la fine degli anni 60 e da lui molto coraggiosamente riproposto in un periodo di sola House music e Pop comunque trito e ritrito.
Il pezzo, in heavy rotation su tutti i Network ed i circuiti radiofonici nazionali, inserito nelle compilations più prestigiose e pubblicizzate, nonché molto apprezzato nelle discoteche, sembra abbia cominciato fin da ora a muoversi a grandi passi sui mercati esteri. La multinazionale discografica V2 Records, per mano del suo ufficio stampa, ci fa sapere che il disco sarà pubblicato in tutta Europa e che il progetto è di portata internazionale. E' probabile che a breve venga realizzato un video a supportare la promozione del brano mentre i remix in chiave House sono già pronti per essere stampati.
Ma chi è (o chi sono) The Bumba Victims?
Nella biografia fornita alla stampa dalla sua (o loro) casa discografica, pare si tratti di un personaggio di origine francese, vegetariano, pazzo per gli infusi e con una mania per le tuniche sacerdotali.
Se non ci è ancora dato a sapere chi sia (o siano) l'artista (quei furbacchioni della V2 hanno sapientemente e volutamente creato un alone di mistero, ndr), possiamo almeno tentare di sapere chi e cosa si cela dietro questo progetto.
Hanno messo le mani sulle versioni del pezzo i vari Double S., Fred Ventura, Shark Attack, Gb One, Boyz'N'Da Noiz e Revolution 68.
Complimenti dunque alla V2 per questa iniziativa eclettica che annovera tra le varie tracce la house più attuale, la big beat ed il phuture rock passando per situazioni dub realmente adatte ad ogni situazione di clubbing.
Ma la domanda rimane d'obbligo: se loro sono le vittime, chi sarà dunque mai questo Bumba? Mah, lasciamo l'arcano ai posteri. Per ora accontentiamoci di ascoltarlo per radio.

The Bumba Victims. TOP..... archives index



FUTURE STYLE


may 2001 issue 93

Ciro e Stefano .... alias

D...A...T...U...R...A

Exclusive FUTURE STYLE Interview
(-P- & -C- 2001 Future Style)

by Antonio Bartoccetti

Allora ..... carissimi .... cosa ha rappresentato fino ad oggi il progetto Datura, sicuramente uno dei nomi storici delle techno che ha creato insieme a pochi altri, una traccia ben definita della tendenza ?
Rappresenta che se ti guardi indietro ti riconosci in un bel pò di cose fatte e in qualcuna no, ma puoi non vergognarti. Sei fuori quello che sei dentro.
Notiamo come Yerba del diablo in versione remix 2001 stia funzionando molto bene ...
La "yerba" cattiva non muore mai! quello che recita un saggio detto popolare calza splendidamente con quello che sta succedendo intorno al nostro rmx 2001. Noi volevamo capire quanto potesse essere ancora vivo un brano come yerba del diablo, quanto la mappa delle "città magiche" recitata dalla suadente voce della "sciura dei datura" potesse catturare ancora l'attenzione e riempire la pista dopo 10 anni. Fatto! Grazie comunque anche a tutti quelli che, come noi ci hanno creduto: primo di tutti Mauro Farina e Paolino Nobile del gruppo Saifam e dj Gius col suo remix. E grazie anche alle radio che ci stanno suonando e a quelle che lo faranno. We repeat: la "yerba" cattiva non muore mai!
Datura proiettato dal domani cosa riserverà alle prossime generazioni ?
Duty now for the future!
Pur non essendo diciottenni, la vostra energia è ancora tangibile ... da dove arriva questa forza?
Tutto quello che attira la nostra attenzione ci dà energia così come tutto quello che ci passa inosservato non ce ne toglie (un soldino risparmiato é un soldino guadagnato). Quando siamo "scarichi" stiamo a casa, ci ricarichiamo singolarmente e procediamo spediti verso la meta: il giusto balance di cassa e basso quando dobbiamo mixare! ;-)
Molti lettori, aspiranti produttori, ci chiedono quale sia il vostro modo di comporre, di creare i messaggi, di lavorare in studio ...
Lavoriamo rigorosamente di giorno (circa 6-7 ore) e quando possiamo evitiamo lo studio nel weekend. Questo per "disintossicarci" dal lavoro in corso. La cosa più difficile é mantenere un atteggiamento critico sul lavoro svolto, senza cadere in facili "innamoramenti" e nello stesso tempo però alimentando il necessario entusiasmo che serve a darsi la giusta carica di energia da trasmettere al pezzo cui si sta lavorando. Partiamo da un'idea (un suono, una frase, una melodia o altro) e curiamo la scelta dei suoni sin dalla sorgente cosicché il mix diventa quasi un momento di verifica del balance tra i suoni. Il resto viene strada facendo nel corso delle nostre session giornaliere. Coi nostri pezzi raccontiamo delle storie e a volte ce le facciamo raccontare di rimando da chi li ascolta. Il significato delle cose é mutevole, non c'é dubbio. Siamo inoltre abbastanza "democratici" nel confronto ma pronti a battagliare per sostenere le scelte fatte sino al momento in cui non ci sia qualcosa o qualcuno che porti a soluzioni che riteniamo più giuste. Questo é. Ma il modo giusto di lavorare in un team che cerca la classifica é quello he ti ci porta. Questa strada ha un cuore?
Qual'é, musicalmente parlando il vostro rapporto con il computer e da quanto tempo ne fate uso ?
Totale e da sempre. Noi facciamo computer music. Per il momento l'unplugged non ci interessa.
Concordate con noi nell'affermare che sia 'comico' il collegare da parte di un certo tipo di borghesia, la techno con le sostanze tossiche ?
Cocordiamo che sia inutile, falso e tendenzioso cercare di ghettizzare le persone con il tipo di musica che si ascolta. Da sempre la musica ha connivenze con la droga e viceversa. E' un fenomeno serio e complesso quanto é complesso e difficile capire i giovani se non si é più giovani e non ci vuole sforzare di pensare come loro. La storia della musica e più in generale quella dell'arte e della cultura, é pervasa da gente che si droga e gente che non si droga, da belle persone e da brutte persone, da soffici melodie e ritmi ossessivi.... la musica e l'arte e la comunicazione fanno parte della vita e come nella vita si può e si deve scegliere. Già nella poesia di fine '800 molti scrittori da Baudelaire a De Quincey facevano uso di laudano (tintura d'oppio), nella musica il jazz da Billie Holiday a Chet Baker era "collegato" all'eroina, il rock'n'roll degli anni 50 alle amfetamine, e poi negli anni 60 il rock era "associato alle droghe psichedeliche (dall'hashish all'lsd), e la disco dei 70 con la cocaina e gli acidi, e poi il punk e gli anni 80 ancora con le amfetamine e l'alcool e l'eroina, e poi l'exctasy con la techno, ma anche con la house e in generale con la discoteca. Tutto di facile strumentazione. Ma la verità rimane altrove: mi drogo se sto bene o sto male ma é una scelta, una debolezza, un incidente di percorso a prescindere dalla musica che ascolto. Nella vita che faccio c'é anche la musica che ascolto. Tutto qui. Per approfondire al prossimo dibattito....
Diteci com'è strutturato il vostro live.
Abbiamo un set composto da keyborad, gtr midi, campionatore, dat, microfoni, mixer e effetti. Il resto (il live act) bisogna vederlo perché riesce difficile spiegarlo almeno quanto é difficile spiegare una canzone. Però ci si diverte.
Vi ritenete dei musicisti ?
We are! but producers too!
Qual'è il vostro concetto di 'Musica' ?
Per Ciro in questo periodo "pasandah". Per entrambi invece il concetto di musica é quello del linguaggio. Poter significare anche grazie a quello che altri aggiungeranno alla tua canzone una sorta di transfert bivalente dal musicista all'ascoltatore e viceversa. O semplicemente fisico e meno mentale. come si preferisce.
Sappiamo che, come è normale in tutte le migliori band, da qualche tempo state portando avanti dei progetti che noi definiamo 'soloist production' ...
Vero. Dopo oltre 10 anni di produzioni insieme abbiamo deciso di sviluppare un paio di side projects. Stefano in maniera forte con Unabomber, un progetto uscito col gruppo Saifam che ha già all'attivo due singoli da classifica: "6etero 6gay" e "simple text" e del quale é già iniziato il live-act in discoteca. Ciro invece con un progetto più mistico su etichetta Liquid e che sembra stia partendo nel modo giusto:"Deri" ("musica pasandah"). E' necessario in un gruppo poter dar sfogo alle proprie pulsioni creative e questo anche se può sembrare togliere energia al progetto principale. In realtà si torna a lavorare assieme con più voglia ed energia di prima. Ad esempio con Deri ("musica pasandah") abbiamo avuto modo di lavorare assieme ad un nuovo dj (dj Eela) col quale abbiamo scoperto svariate affinità di gusto ed iniziato una collaborazione più vasta all'interno delle nostre produzioni e questo va al di là dei personali side project.
Il new Datura tornerà e quando a materalizzarsi in prima persona ed in modo inedito ?
Ovviamente. Anche se la forza di un remix se ben fatto riesce a dare nuova linfa anche ad un brano già edito (vedi 'yerba del diablo'). Prima dell'estate ci piacerebbe aver "dato alle stampe" il nuovo singolo dei Datura. Per il momento abbiamo solo cominciato la lavorazione. Ma tutto é possibile nei prossimi cinque minuti.
Come vivono i Datura nel privato ?
We don't know what you mean!

Datura. TOP..... archives index



FUTURE STYLE


may 2001 issue 93

Faithless

Exclusive FUTURE STYLE Interview (-P- & -C- 2001 Future Style)

by Gianni Bragante

Il giorno 11 Giugno è vicino. Ma il 28 Maggio lo è ancora di più… Cosa succederà in questi due giorni? Nulla di grave, non preoccupatevi…semplicemente segnano l'uscita del nuovo album e del nuovo singolo dei Faithless, quelli che svelando al mondo che Dio era un DJ si sono permessi di vendere qualche cosa come 6 milioni di copie in tutto il pianeta. Alla presentazione dell'album "Ouctrospective" e del singolo "We Come 1", incontriamo il portavoce del gruppo, Maxi Jazz, che tra un sigarillo ed una brocca di succo d'arancia ci parla del disco, di se stesso e di uno dei fenomeni dance degli ultimi anni: Faithless.


Tanto per cominciare caro Maxi, presentati ai tuoi ammiratori italiani dicendoci di dove sei, dove vivi e quanti anni hai.

Ho 34 anni e sono nato a Londra, città dove vivo anche se, con il lavoro che faccio, devo lasciare spesso.

Come hai cominciato a fare musica e quando?

Devo dirti di avere cominciato molto presto. A 17 anni ho formato la mia prima Band dove facevo il cantante. Sono poi passato negli anni a venire a suonare la batteria e ad occuparmi di Hip Hop in un paio di emittenti radio della capitale britannica. A fare il dj a tempo pieno ci ho pensato circa nel 1994.

Hai sempre fatto solo musica o professionalmente hai fatto anche altre cose?

Nel periodo citato sopra, per mantenermi (solo con la musica sarebbe stato molto duro farlo) ho lavorato presso una compagnia telefonica.

Da quanto tempo conosci e frequenti i tuoi compagni dei Faithless?

Ho conosciuto Rollo e Sister nello stesso periodo, e cioè circa 6 anni fa. Prima di dare vita al progetto Faithless abbiamo dato vita ad una solida amicizia. Credo che questo sia uno dei segreti del nostro successo.

Sei dunque uno che crede molto nell'amicizia. Hai una filosofia di vita particolare? Sei religioso?

Per rispondere a tutte queste domande ci vorrebbe una giornata intera, cercherò comunque di sintetizzare anche perché mi dai la possibilità di parlare di una cosa che mi sta particolarmente a cuore. Io abbraccio la religione Buddista e più precisamente il Nichiren Dashonin's Buddhism. Questo straordinario personaggio (Nichiren Dashonin) vissuto all'incirca 700 anni fa, sosteneva che nel 90% del nostro subconscio esisteva già l'illuminazione del Buddha. Io sono sempre stato affascinato dalla vita, dalla natura, dagli animali… e mi hanno sempre spiegato che tutto ciò era stato creato da Dio in sette giorni. Ma un giorno cominciai a chiedermi perché, questo Dio così buono e capace di creare cose così straordinarie permettesse che cadessero gli aerei, che migliaia di persone morissero sotto un terremoto e che altrettanti bambini innocenti si ammalassero di cancro ogni anno. Ecco, io sono convinto che alla fine, tutto quanto ci circonda nel bene e nel male, sia opera del nostro modo di essere e di quanto diamo al prossimo.

Teoria molto interessante. Parliamo ora del nuovo disco. Dove è stato registrato e quando?

Il disco è stato registrato e mixato allo "Swanyard Studio" di Londra tra l'estate del 2000 e la primavera di quest'anno. Particolare interessante. Proprio nel periodo in cui stavamo registrando, l'edificio che ospitava gli studi è stato completamente demolito per costruire degli uffici. Naturalmente lo studio è stato rimontato in un edificio a 500 metri dal vecchio.

Parliamo un po' di Dido, ormai eletta a stella di prima grandezza della musica e sorella di Rollo.

Dido è stata coinvolta nel progetto Faithless già nel 1995 con il primo disco. Ti spiego .Onestamente nessuno di noi era convinto di fare un botto così grande già al primo singolo. Quando la nostra casa discografica ci disse che il disco era entrato nelle Top Ten di vendita in Germania, ci trovammo a dover istituire in quattro e quattr'otto una band per portare in giro il pezzo. Arruolammo dunque molti nostri amici e parenti e Dido, in quanto sorella di Rollo, si trovò coinvolta.

Mi pare che abbia partecipato come guest star alla realizzazione di un paio di brani contenuti nell'album…

Si, Dido ha messo la sua voce su tre pezzi inseriti nell'album.

Chi credi possa guadagnarci qualcosa in questa operazione? Voi ad avere ospitato Dido nei vostri pezzi, oppure lei a cantare per voi?

Molto sinceramente credo che potremmo essere noi a trarre più benefici da questa situazione. Non fosse altro per il fatto che lei è una grande star anche in America e noi no, o almeno non ancora. Probabilmente lei può contribuire a toglierci di dosso l'etichetta di gruppo dance, cosa che non snobbiamo ma che riteniamo leggermente limitativa.

Cosa ti aspetti da questo album?

Mi aspetto un periodo di duro lavoro, molto lavoro… I soldi non sono un problema, non sono certo questi la prima cosa che mi aspetto dal disco. Io, e credo di interpretare anche le idee di Rollo e di Sister Bliss, non mi ritengo assolutamente una star. Per noi ogni disco è semplicemente una buona e nuova occasione per conoscere grazie ad esso nuova gente e nuovi amici.

Quando pensi che sia possibile vedervi in qualche serata Live anche qui in Italia?

Abbiamo appena finito un mini tour in Grecia e prossimamente saremo in Germania, Danimarca, Belgio e UK. In Italia credo che verremo dopo settembre quando pensiamo di far partire un tour che toccherà praticamente tutta l'Europa.

Prima di salutarti, potresti dire a me ed ai lettori il perché di questo nome "Faithless"?

Perché nel primo disco che abbiamo realizzato, il testo parlava di un uomo che aveva perduto la fede, che non riusciva più nonostante i suoi sforzi a credere in se stesso. Da questo è nato il nome "Faithless", senza fede appunto.

Faithless.. TOP..... archives index



FUTURE STYLE


may 2001 issue 93

Le Grandi Immagini

I servizi  

Ideazione e realizzazione di progetti a servizio completo per:

- Proiezioni di "LE GRANDI IMMAGINI"

- Proiezioni in multivisione e multivisione interattiva.

- Proiezioni di immagini panoramiche a 360°.

- Servizi fotografici.

- Servizi fotografici speciali con camera a pin di registro per animazioni e camera Panascope per fotografie a 360°.

- Elaborazione grafica dell'immagine, computer graphic.

- Archivio fotografico con oltre 100.000 immagini (di cui 5.000 per grandi proiezioni).


Le atrrezzzature  

Proiettori per grandi immagini (con controllo computerizzato della dissolvenza e del cambio immagine) da: 600-1.000-2.000-2.500-5.000-7.000 Watt Xenon.

- Proiettori e computers per multivisioni.

- Schermi ad acqua da 15 a oltre 25 metri di base.

- Schermi ad acqua a bassa pressione per interni.

- Effetto di movimento delle immagini all'interno del quadro di proiezione

- Effetto di rotazione dell'immagine a 360°

 

Selected credits

Rai 2000
Presentazione
nuova RADIORAI - Roma

Milano
P.zza Duomo
Capodanno 1999

Concerto para voices und colori 
Vertice Comunita' Europea
Torino 96

Faber... amico fragile
Teatro Carlo Felice
Genova 2000

Vasco Rossi 
Rewind Tour '99

Ligabue
Arena di Verona '99

Ligabue
Tour Stadi '97

Franco Battiato L'imboscata
Tour 1997

Zucchero 
Stadi italiani
Miserere Tour 1993

Aldo, Giovanni e Giacomo
Tel chi el telun 1999
Teatro No Limits, Milano

La Tosca
stagione lirica 1995
Sferisterio di Macerata

Faust
Stagione lirica 1997 
Teatro sociale Como

Franco Battiato
Il cavaliere dell'intelletto
Tour teatrale 1994/96

Re Lear 
Taormina arte 1992

Le Grandi Immagini - Italy contact - ph. (++39) 059927251, E-mail

Le Grandi Immagini.. TOP..... archives index



FUTURE STYLE


may 2001 issue 93

DJ PAGANO
Exclusive FUTURE STYLE Interview (-P- & -C- 2001 Future Style)

by Antonio Bartoccetti

FRANCESCO PAGANO, PRODUTTORE E DJ DEL GRUPPO SAIFAM, GRAVITA NEL MONDO MUSICALE DALL'ETA' DI 10 ANNIÖ.CONSIDERANDO CHE ATTUALMENTE NE HA 25 POSSIAMO BEN DIRE CHE DI STRADA NE HA GIA' FATTA PARECCHIA !!!!
GIOVANE DJ SICILIANO, CONOSCIUTO COME 'DJ PAGANO' AFFIDA ALL'ENERGIA DI UNO STILE MUSICALE , FINO AD OGGI POCO NOTO MA ATTUALMENTE IN ESPONENZIALE ASCESA,L'HARDHOUSE : STILE MUSICALE CULTO IN INGHILTERRA (TERRA DEI MIGLIORI DJ DEL SETTORE) ED IN OLANDA (OVE ESISTONO ALCUNE TRA LE PIU' RICERCATE LABEL DI QUESTO STILE) ED ORA ANCHE IN ITALIA ( 'FRAGILE RECORDS' PROGETTO FORTEMENTE VOLUTO E LANCIATO DA DJ PAGANO CON LA PARTECIPAZIONE DEL GURU DELLA DANCE ITALIANA MAURO FARINA ED IL NECESSARIO SUPPORTO DEL VULCANICO PAOLINO NOBILE), LA PROPRIA VOGLIA DI CAMBIAMENTO DEI VECCHI CLICHE' DEL DJ TRADIZIONALE.
I SETS DI DJ PAGANO SONO SEMPRE ESTREMAMENTE 'ENERGETICI' E COINVOLGENTI (VEDI PERVERT GOLD LA FAMOSA ONE NIGHT DI MILANO ATTUALMENTE PRESSO IL NOTO 'DESADE')

DA DOVE ARRIVA DJ PAGANO ?
NATO A CATANIA NEL 1976.E' STATO LA 'PROSTITUTA DELLE CONSOLLES' DELLA SICILIA ORIENTALE, ESSENDO STATO RESIDENT IN CLUB COME 'MARAB', 'PIGNAINTESTA', E DI ONE NIGHT BEN NOTE COME 'ATMOSPHERE'

QUALI SONO GLI ARTISTI (DJ E PRODUTTORI) CHE TI HANNO INFLUENZATO ?
SICURAMENTE TUTTO IL CIRCUITO DEI GAYCLUBS LONDINESI DA SHARP BOYS A TONY DEVIT, DA MALCOLM DUFFY AD ALAN THOMPSON I CUI SETS PARTENDO DALLA PUMPIN' HOUSE SONO IN UN CRESCENDO PROGRESSIVO FINO AD ARRIVARE AL BANGIN' DELLA HARDHOUSE. LE LABEL DI RIFERIMENTO SONO : RUDEBOY, Y2K,TRIPOLI TRAXX, NUKLEUZ, BLUE, TIDY TRAXX, VERY DISCO,WORK , SHARP TOOLS E LA LABEL DEL TRADE, IL LOCALE LUOGO DI NASCITA DEL FENOMENO HARDHOUSE 10 ANNI ORSONO.

PARLACI DI ORGASMATRON.
ORGASMATRON E' IL CONTENITORE TECHNO DI R.I.N. NATO DA UN'IDEA DI TONY H CHE DOPO AVER MIXATO LE PRIME DUE ORE OSPITA I DJ ITALIANI ED ESTERI PIU' AFFERMATI E DEGNI DI NOTA. TONY H AVENDO SENTITO IL MIO SET ED AVENDOLO TROVATO ESTREMAMENTE NUOVO PER L'TALIA HA DECISO DI AFFIDARMI QUESTO SPAZIO DI UN'ORA (DALLE 4 ALLE 5) PER FAR CONOSCERE L'HARDHOUSE E DAL QUEL MOMENTO E' SCOPPIATO UN FORTE INTERESSE PER QUESTO GENERE CROSSOVER

PARLACI DEL PROGETTO COMPILATION.
L'IDEA NASCE DALLA VOGLIA DI FAR CONOSCERE QUESTO GENERE MUSICALE ANCHE IN ITALIA E VISTO I CONSENSI OTTENUTI GRAZIE ALLA SETTIMANALE PROGRAMMAZIONE NEL CORSO DI 'ORGASMATRON' SU R.I.N. , CON MAURO E PAOLINO SI E' DECISO DI DAR VITA A QUESTO 'NUMERO ZERO' DELLA SERIE 'CLUBBING' CHE SARA' LA TRASPOSIZIONE DEI MIEI SETS AL PERVERT E PARTENDO DA TRACCE + HOUSE (ES. CHOCOLATE PUMA O HATIRAS) ATTRAVERSO BRANI TECH-HOUSE APPRODA ALLA TECHNO HARDHOUSE A 140 BPM CON ZANZARISMI E SIRENE

PARLACI DELLE NUOVE RELEASES SULLA TUA LABEL.
L'ULTIMA USCITA SU FRAGILE E' IL N. 4 ALAN THOMPSON vs DJ PAGANO, UNA COPRODUZIONE NATA DURANTE UNA DELIRANTE SERATA AL TRADE. IL SINGOLO ATTUALMENTE IN CLASSIFICA A VITAMINA H SU R.I.N. E' BASATO SU UN VECCHIO CAMPIONE DI UN DISCO HOUSE ANNI '80 E E' GIA' LICENZIATO IN SPAGNA ED ALTRI PAESI EUROPEI. PROSSIME USCITE SONO IL NUOVO PROGETTO DI OBI BABY, STORICO RESIDENT DEL 'PERVERT GOLD' E KARIZMA, UN PROGETTO CHE MI VEDE DIRETTAMENTE COINVOLTO, DISCO BASATO SU UNO STORICO BRANO EUROBEAT DEI PRIMI ANNI 90. LE USCITE DELLA FRAGILE RECORDS INCLUDONO GENERALMENTE UNA VERSIONE PROGRESSIVE-HOUSE O PIU' HOUSE-ORIENTED ED UNA BANGING IN CLASSICO STILE OLANDESE

COME LAVORI IN STUDIO ?
INNANZITUTTO IL GROOVE, CHE E' CIO' CHE CARATTERIZZA L'HARDHOUSE. MOLTI SUONI OLD STYLE , CASSA MOLTO FUORI E NON VI DICO ALTRO ALTRIMENTI SCOPRITE TUTTI I MIEI ìSEGRETI.

CHE RADIO SEGUI ?
QUANDO ERO PIU' 'PICCOLO' SEGUIVO RADIO DEEJAY, MA ADESSO LA RADIO NON E' PIU' UNA RADIO DANCE, QUINDI L'UNICO RIFERIMENTO ITALIANO CHE INNOVA E NON CONTINUA NELLA STRABATTUTISSIMA STRADA DEL COMMERCIALE EURO E' RADIO ITALIA NETWORK, CHE PROPONE TUTTI I GENERI MUSICALI DAL GARAGE ALLA DEEP HOUSE E NATURALMENTE LA TECHNO, TRANCE E TECH HOUSE

GUARDI MAI LA TELEVISIONE ?
SI', ADORO TUTTI I TELEFILM 'TRASH' AMERICANI. PERCHE' NON DANNO PIU' MELROSE PLACE ?

QUALE DIFFICOLTA' HA IL PRODOTTO ITALIANO A PENETRARE IL MERCATO DEGLI STATES ?
GLI U.S.A. SONO ASSOLUTAMENTE BLACK E ROCK E LA DANCE HA UNA INFINITESIMALE PARTE DEL MERCATO, ANCHE SE ADESSO GRAZIE ALL'INTERESSAMENTO DELLE MAJOR E GRAZIE AL FATTO CHE ARTISTI TIPO MADONNA,ANASTACIA ED ALTRI VEDONO INCREMENTARE LE LORO VENDITE GRAZIE AI RMXS DANCE, ANCHE IN AMERICA L'INTERESSE STA CRESCENDO ED ANCHE IL M AINSTREAM E LE CHARTS INIZIANO A VEDERE LA PRESENZA DI BRANI DANCE.

QUALE SAREBBE IL TUO CLUB IDEALE ?
INNANZITUTTO NO VOCALIST !!!! IL SOUND SYSTEM CHE VIENE SISTEMATICAMENTE SNOBBATO PER DARE PIU' IMPORTANZA AD ARREDAMENTI ED ALTRE CAGATE SIMILARI ... LA MUSICA E' LA COSA + IMPORTANTE IN UN CLUB. SE NON SI SENTE BENE E NON HA CONTINUITA' NON C'E' P.R. CHE TENGA, LA GENTE STA AL BAR A CAZZEGGIARE O NEL PARCHEGGIO A FARE ALTRO.

CHE COSA TEMI DELLA VITA?
L'UNICA COSA CHE TEMO E' LA PERDITA DEGLI AFFETTI. PER IL RESTO, A PARTE L'INCUBO RICORRENTE DI SVUOTARE LA PISTA COL DISCO SBAGLIATO E QUINDI INCORRERE NELLE FURIE DI IVAN E CHRISTIAN (I DIRETTORI DEL PERVERT) , TUTTO E' ABBASTANZA ALL'ORDINE DEL GIORNO.

QUALI SONO I TUOI HOBBY PREFERITI?
A PARTE STRACCIARE LE PALLE A TUTTE LE PERSONE CON CUI LAVORO (VERO STEFANO ?), LA PALESTRA E ANDARE A BALLARE QUANDO NON LAVORO. COMUNQUE STO SEMPRE A PARLARE E PENSARE A GROOVE, CASSA, BASSO, ZANZARISMI, SIRENE, IL TRADE, LE MUSCLES MARY, IL PERVERT GOLD, IL NUOVO FRAGILE, IL COLORE DELLA LABEL CHE NON E' QUELLO CHE VOLEVO, LA COPERTINA DELLA COMPILATION CHE FA USCIRE PAZZO ME E TUTTA LA SAIFAM AL COMPLETO.EHM EH ...

COME E' LA CLUB CULTURE ALL'ESTERO ?
PARTIAMO DAL PRESUPPOSTO CHE ALL'ESTERO TUTTO CIO' ESISTE, MENTRE IN ITALIA STA INIZIANDO A NASCERE SOLO ADESSO. AD ESEMPIO IN GERMANIA , BELGIO, OLANDA E FORSE ANCHE IN SVIZZERA LA CASALINGA COMPRA IL CD SINGOLO DI SAKIN & FRIENDS O SUNBEAM O BROOKLYN BOUNCE, DA NOI SIAMO ANCORA A BAGLIONI, RAMAZZOTTI E NEL PEGGIORE DEI CASI GIGI D'ALESSIO.... CI SIAMO CAPITI ? IN PAESI COME L'INGHILTERRA ESISTONO 7/8 RIVISTE SPECIALIZZATE O WEBSITE, DA NOI A PARTE FUTURE STYLE E POCHE ALTRE AMENITA', C'E' UNA TOTALE (O QUASI) MANCANZA DI MATERIALE SPECIFICATAMENTE DEDICATO AL MONDO DELLA NOTTE ED I SUOI PERSONAGGI. IL VENTENNE MEDIO INGLESE CONOSCE ESATTAMENTE IL GENERE DI TUTTI I DJ DI PUNTA ED HA IL SUO PREFERITO E LO SEGUE COME DA NOI ACCADE SOLO PER I CALCIATORI.

CHE CONSIGLIO DAI AI LETTORI ?
DI NON ESSERE DEI PECORONI. NON VORREI ESSERE SCORTESE, MA ABBIATE IL CORAGGIO DI ESSERE VOI STESSI E DI AMMETTERE SEMPRE COSA VI PIACE E VI FA DIVERTIRE .IO HO SMESSO DI SEGUIRE LE MODE MUSICALI DA TEMPO E SONO STATO SPESSO CRITICATO. MA AVER TROVATO PERSONE COME IVAN E CRISTIAN DEL PERVERT O MAURO, PAOLINO E GIUS ALLA SAIFAM, TONY H ED ORA ANCHE GARY DELLA VIVA MANAGEMENT, CHE INCURIOSITI DA CIO' CHE FACEVO MI HANNO DATO FIDUCIA E' STATA LA SODDISFAZIONE PIU' GRANDE.

DJ PAGANO.. TOP..... archives index




FUTURE STYLE


may 2001 issue 93

CTAXI 128 Registratore portatile ISDN su hard disk
Primo prodotto di una serie che si svilupperà, il CTAXI nasce per soddisfare le esigenze della comunicazione audio mobile di qualità.
Grazie alla sua avanzata tecnologia, alle sue dimensioni ridotte (50x239x58 mm) ed al peso contenuto 1.150 g., il CTAXI è destinato a diventare insostituibile per chiunque abbia necessità di fare riprese audio in esterni e trasferirle allo studio.

Il CTAXI 128 racchiude i seguenti apparecchi:

• Telefono

• Registratore portatile su Hard Disk

• Stazione di editing con funzioni di Mark, Move, CUT e Jogwheel per muoversi facilmente nella traccia audio

• Trasmettitore audio, sia in tempo reale che trasferendo file.


Features

• Batterie ricaricabili e sostituibili senza necessità di interrompere il lavoro.

• Carica batterie incorporato

• Registrazione su schede PCMCIA (flash o hard disk)

• Editing con visualizzazione della forma d'onda

• MPEG1 Layer II per compatibilità con Digigram

• MPEG1 Layer III per utilizzo come codec in tempo reale

• MPEG2 Layer II/III per webcasting (audio su internet)

• MPEG2 Layer III nel caso di utilizzo di Modem esterno

• Velocità di trasmissione in tempo reale da 64 a 128 kbps mono e stereo

• Velocità di trasmissione in tempo reale da 8 a 384 kbps mono e stereo

• Interfaccia ISDN inclusa

• Compatibile Layer II mono e stereo con CDQPRIMA

• Compatibile Layer II mono e stereo con CDQ2000

• Compatibile Layer III mono e stereo con TELOS

• Compatibile con i sistemi basati su computer per il trasferimento di file.

• Controllabile da PC attraverso interfaccia ISDN

• Frequenze di campionamento da 16 a 48 kHz

• Ingresso microfonico/linea ed uscita stereo su XLR

• Uscita cuffia

Accessori

D4CTAXIBAG - Borsa per CTAXI

D4CTAXICRD - Flash Card 32 MB

Audio Equipment, Monza (Italy) tel. (++39) 039212221

CTAXI 128. TOP..... archives index




FUTURE STYLE


may 2001 issue 93

Emu XL-7

Il nuovo XL-7 prende la potenza dell'eccellente sintetizzatore E-MU Proteus 2000, i moduli sonori dell'XL-1 e li combina insieme ad un nuovo Sequencer Multitraccia con un 'groove' di grande impatto.

L'XL-7 è equipaggiato con tastiera - di un'ottava di estensione - sensibile alla dinamica, una 'touch strip' e una quantità di potenziometri, pulsanti e 'switch'. I suoni sono stati progettati per stili Elettronici e Dance 'High Energy' e possono essere espansi con facilità attraverso gli slot ROM addizionali disponibili per l'XL-7, per un totale di 128 Mb.

L'XL-7 è un 'table top' di grande potenza, che può anche essere agevolmente montato in rack occupando uno spazio di 6 unità rack.

L'XL-7 fornisce 512 'preset', 128 voci di polifonia, 128 sequenze 'factory' che comprendono centinaia di locazioni 'user', doppio processore effetti e 3 slot di espansione addizionali in cui possono essere alloggiate tutte le schede ROM già disponibili nella libreria per Proteus 2000.

XL-7 è anche un 'controller' MIDI dinamico che offre la possibilità di lavorare con strumentazioni MIDI esterne attraverso il suo Sequencer, Arpeggiatore, Controlli in tempo reale, Trigger e Tastiera.


Emu MP-7

Il nuovo MP-7 mette insieme la potenza dell'eccellente sintetizzatore E-MU Proteus 2000 e il nuovissomo set di effetti del Mo-Phatt, dando vita ad un nuovo Sequencer Multitraccia da tavolo, maneggevole e con un 'groove' di grande impatto.
Ogni cosa, nell'MP-7 è stata progettato per fornire uno strumento dall'uso il più intuitivo possibile, con controlli azionabili in tempo reale, compresa una tastiera sensibile alla dinamica di un'ottava di estensione, una 'touch strip', e una quantità di potenziometri, pulsanti e 'switch'. Inoltre, come ogni vero strumento professionale, l'MP-7 consente all'utente di usare questi Controlli con ogni sua altra strumentazione MIDI, permettendogli di assegnare una manopola ad ogni parametro MIDI interno o esterno. Il fresco, nuovo set di effetti è stato espressamente progettato per stili musicali Hip-Hop, Rap e Rithm&Blues, e possono essere espansi con facilità con le ROM disponibili nella libreria per Proteus 2000.
L'MP-7 può anche essere agevolmente montato in rack occupando uno spazio di 6 unità rack. È provvisto di 512 'preset', 128 voci di polifonia, 128 sequenze 'factory' con centinaia di locazioni 'user', doppio processore effetti e 3 slot di espansione addizionali, per un totale di 128 Mb.

Emu Italy: Esound tel. (++39) 0733226271

Emu XL-7, Emu MP-7 .. TOP..... archives index



FUTURE STYLE


may 2001 issue 93

mixer ETEK AD 1823
 

Il Routing System raddoppia il numero di canali disponibili

La ETEK, Azienda di Recanati specializzata in strumentazioni P.A., presenta una nuova linea di prodotti professionali. Tra questi, segnaliamo l'AD 1823, un mixer 18 canali - 6 canali mono + 6 canali stereo &endash; che utilizza il Routing System per l'utilizzo contemporaneaneo dei canali sia in mono che in stereo. Applicato a tutti i Mixer ETEK, Routing System è la migliore soluzione per disporre di canali mono e stereo contemporaneamente e quindi avere prestazioni superiori con ingombri minimi, permettendo così di moltiplicare le possibilità di ingresso. In ogni canale dei Mixer Etek, l'utente può scegliere di utilizzare il canale in modo mono o in modo stereo oppure entrambi contemporaneamente.
L'AD 1823 può essere dotato della scheda Processore Digitale Multi-Effetti EFX 2000 a 20 bit (opzionale) installabile facilmente anche dall'utente, con 99 effetti già programmati, e la possibilità della scansione degli stessi mediante tastini di Up/Down e Recall.
L'alimentatore è esterno, per evitare interferenze ed avere una migliore pulizia dei segnali, e si connette all'AD 1823 tramite un robusto connettore con vite di fissaggio antistrappo.
L'AD 1823 può diventare un mixer anche amplificato (200 + 200 W RMS) connettendo l'apposito amplificatore PA 400 (opzionale) nella parte inferiore del box dell'apparecchio, operazione facilmente eseguibile anche dall'Utente.

In breve le caratteristiche principali dell'AD 1823:

• 18 Canali

• 6 Canali Mono + 6 Canali Stereo

• Dimensioni molto contenute

• "Routing System" per utilizzare contemporaneamente i Canali Mono e Stereo

• Filtro Antipop programmabile OFF&emdash;300 Hz

• AUX 1 Stereo Post Fader

• AUX 2 / AUX 3 Mono Programmabili Pre/Post

• Multieffetto opzionale applicabile dall'utente

• Ampli 200W+200W opzionale applicabile dall'utente

• Funzioni MUTE, SOLO, PFL STEREO per ogni Canale

• Alimentazione Phantom 48 V DC

• Uscite L/R bilanciate con connettori XLR

• Equalizzatore a 3 bande con ON/OFF

• INSERT per ogni canale Mono

• Dimensioni: mm. 28x300x300

• Peso: Kg. 3

Etek Italy: Esound tel. (++39) 0733226271, e-mail

mixer ETEK AD 1823.. TOP..... archives index



FUTURE STYLE


may 2001 issue 93

JOEMEEK TwinQcs processore Dual Studio Channel
Feel Communications comunica la prossima disponibilità del nuovo processore JOEMEEK TwinQcs Dual Studio Channel. Per un uso sia in studio di registrazione che dal vivo il TwinQcs Dual Studio channel offre 2 canali costituiti dal nuovo ed unico "CurrentSense" mic pre, un copressore optoelettrico ed il Meekqualizer. Il nuovo preamplificatore microfonico Joemeek CS è caratterizzato dalla capacità di mantenere sempre la massima ottimizzazione assicurando il massimo delle performances a qualsiasi sorgente sonora, sia essa proveniente dal miglior microfono a condensatore, dinamico o da uno strumento musicale. Il compressore Joemeek basato sulla tecnologia optoelettrica, offre maggiori caratteristiche di musicalità, proprio come i circuiti dei compressori utilizzati negli anni sessanta; permette inoltre il link dei due canali potendo così operare sia in stereo che in dual mono. Mantenendo le caratteristiche di musicalità della sorgente sonora, questo equalizzatore da la sensazione che agisca direttamente sul timbro dei suoni piuttosto che sul loro contenuto spettrale.
Mediante la scheda opzionale VC1QD il TwinQcs può essere munit
o di uscite digitali a 24 bit 96KHz.

Joemeek Italy contact : Feel Audio (Padova) , ph. (++39) 0498701075, e-mail

JOEMEEK TwinQcs processore Dual Studio Channel.. TOP..... archives index



FUTURE STYLE


may 2001 issue 93

Korg ELECTRIBE-M Music Production Station

ELECTRIBE-M contiene: un incredibile numero di frasi musicali dance pronte all'uso; suoni appositamente elaborati a questo scopo (dalle casse e rullanti ai suoni di percussioni ai suoni analogici di basso e di synth) inclusi nelle 144 Drum Waveform e 50 Synth Waveform; pattern (creati utilizzando questi suoni) che vanno dalla Techno alla Trance all' House al Drum'n'Bass al R&B e Big Beat ; sequencer Step-by-Step per la creazione immediata di pattern ritmici e frasi ... La interfaccia grafica include 16 tasti illuminati che visualizzano il ritmo del pattern per semplificare le operazioni di editing o creazione di nuovo materiale sonoro. La memoria interna dell'ELECTRIBE-M può contenere fino a 64 step per Pattern, Motion Sequence (due sequence per la Drum Part e tre per la Synth Part), un massimo di 256 Pattern per Song, per un massimo di 35.700 eventi.

Motion Sequence

L'ELECTRIBE-M dispone della funzione "Motion Sequence" che memorizza i movimenti effettuati sui controlli presenti nel pannello. Le variazioni in tempo reale applicate a un effetto o a un filtro vengono registrate e memorizzate assieme al Pattern.

Grande varietà di effetti

Undici tipi di Insert Effect differenti possono essere attivati o disattivati per ogni parte. Assieme al Master Delay permettono l'utilizzo di due effetti contemporaneamente. Gli effetti disponibili includono: Reverb, Flanger/Chorus, Decimator, Resonator, Ring Modulator. Tutti i parametri degli effetti possono essere facilmente modificati con in controlli presenti nel pannello, ed essere registrati all'interno delle Motion Sequence. Il nuovo controllo di "Drive" sviluppato appositamente per l'ELECTRIBE-M è indispensabile per dare un pizzico di overdrive ai suoni di synth, rendendo il suono più presente ed aggressivo. In abbinamento alla risonanza sul filtro è il modo più semplice per generare "Acid Sounds".

Sincronizzazione

Per mezzo di una connessione MIDI, l'ELECTRIBE-M può essere facilmente sincronizzato ad altre device MIIDI, inclusi gli altri modelli della serie ELECTRIBE, oppure essere utilizzato come sequencer per moduli esterni.

 

Caratteristiche tecniche:

- Parti: 8 drum, 2 synth

- Waveform: drum 144, synth 50

- Memoria: 256 pattern, 16 song

- Master Effect: Tempo Delay

- Insert Effect: 11 tipi (Reverb, Flanger/Chorus, Phaser, Ring Modulator, Pitch Shifter, Compressor, Distortion, Decimator, Resonator, Modulation Delay)

- Sequencer: (Pattern) 64 step max per parte, motion sequence - (Song) 256 pattern max per song, max 35.700 eventi

- Uscite: L/Mono, R, Cuffia

- MIDI: IN, OUT, THRU

- Dimensioni: 300 (L) x 222.5(P) x 55.4(A) mm

- Peso: 1.25 kg

Korg Italy: Syncro, ph. (++39) 0717391914, e-mail

Korg ELECTRIBE-M Music Production Station .. TOP..... archives index



FUTURE STYLE


may 2001 issue 93

Korg KAOSS MIXER Dynamic DJ Mixer

Il KAOSS Mixer è una combinazione fra il processore di effetti KAOSS Pad Pad e un DJ Mixer orientato alla performance dal vivo del 'DJ'.

Il Mixer

Il KAOSS Mixer ha due canali, ognuno dei quali dispone di ingressi di linea e phono. Giradischi, CD player, Minidisk o Strumenti Musicali possono essere collegati per creare un setup live completo e facile da utilizzare. Il canale 1 include un ingresso microfonico per l'uso con il KAOSS Pad integrato, o come sorgente di Talkback al di fuori del canaleper una ancora maggiore flessibilità. Ogni canale offre la selezione di ingresso, Eq a 3 bande e un controllo di guadagno con indicatore di Picco. Un Led Meter fornisce la indicazione istantanea del livello di segnale e un sensibilissimo CrossFader (dotato di 3 curve) assicura un notevole feeling. Una caratteristica unica del KAOSS Mixer è la tecnologia "Ultra Boost" di Korg, una tecnologia basata su DSP che aggiunge potenza alle basse frequenze senza introdurre distorsione.

KAOSS Pad di nuova generazione

Ridisegnata la superficie di controllo "X-Y Pad" . Otto effetti possono essere richiamati istantaneamente e controllati semplicemente passando le dita sulla superficie del Pad. Fra gli 80 effetti disponibili troviamo: Reverb, Delay, Filter, Chorus, Flanger, Phasing, Distortion, Pitch Shift, Panning e Ring Modulation. Gli effetti del KAOSS Pad possono essere applicati all'ingresso 1, 2 o alla Master out, e grazie ad un controllo di profondità "FX/Depth" è possibile creare transizioni graduali fra suono pulito e suono processato. Otto tasti permettono di memorizzare gli effetti preferiti per un rapido accesso, un tasto di "Hold" permette di bloccare l'impostazione dell'effetto sull'ultimo punto del Pad toccato, mentre la nuova funzione "X-Fade" permette di utilizzare il Pad come un Super-Crossfader, con controllo anche sulla intensità dell'effetto.

Funzione Auto-BPM

Una nuova funzione di rilevamento del tempo "Auto-BPM" analizza i segnali in ingresso e ne estrae la velocita' metronomica per una semplice sincronizzazione ad esempio con un delay. Per semplificare le operazioni ogni canale è in grado di ricordare il proprio tempo, mentre una funzione di "Tap Tempo", unitamente ad un display a 3 caratteri, permette di effettuare una impostazione manuale qualora necessario.

Super Sampling

Il nuovo KAOSS Mixer dispone di incrementate funzioni di campionamento: 23 secondi a 44.1 kHz, 20-bit, con quattro tasti dedicati di memorizzazione su supporto non-volatile. I campioni possono essere eseguiti da questi tasti anche mentre si utilizza il Pad per controllare altri effetti, oppure essere assegnati al Pad stesso per effetti di scratching, loop-changing o pitch-changing.

 

Caratteristiche tecniche:

- Ingressi: Linea x 2, Phono x 2, Mic

- Uscite: Master x 2, Booth x 2, Cuffia

- Effetti: 80 tipi

- Frequenza di campionamento: 44.1kHz

- Conversione AD/DA: 20 bit lineari

- Max Tempo di Campionamento: 23,7 sec.

- Dimensioni: 216 (L) x 306 (P) x 90 (A) mm

- Peso: 1.8 kg


Korg Italy: Syncro, ph. (++39) 0717391914, e-mail

Universal Audio 2610.. TOP..... archives index



FUTURE STYLE


may 2001 issue 93

Korg KARMA Kay Algorithmic Realtime Music Architecture


Sette anni di progettazione da parte di ingegneri, programmatori e musicisti scelti appositamente per il progetto KARMA (Kay Algorithmic Realtime Music Architecture, tecnologia licenziata da Stephen Kay della Karma Lab LLC) , la nuova music workstation della Korg presentata al winter NAMM. Synth ed effetti sono gli stessi di Triton, è compatibile con i suoni Triton e supporta le stesse espansioni opzionali PCM e MOSS, ha lo stesso sequencer del Triton ..... Dov'è la differenza ?, vi state già chiedendo. La disfferenza sta nella tecnologia 'advanced' Karma capace di generare phrases, grooves, effetti musicali che possono essere cambiati e randimizzati in tempo reale. Con un pannello frontale pieno di manopole e switches, tuti gli editaggi sono semplici e immediati: suoni, arpeggiatori, effetti, stesura di ritmiche e melodie, portamento, pitch bend ....

Karma è un 62-voci che utilizza una rinnovata HI (Hyper Integrated) sintesi, ha 425 multisamples PCM e 4113 drum sample per un totale di 32 MB. Ci sono 640 Ram user programs (384 precaricate), 256 Rom programs e 9 drum programs compatibili con con GM level 2. I drum programs possono selezionare tra 64 user drum kits (16 precaricati) e 9 GM drumkits. La modalità Combination permette di usare 8 programs e di assemblarli in split e layers, per un totale di 768 user Ram combination (384 precaricate).Oltre i suoni PCM già installati, Karma può ospitare le stesse espansioni accettate dal Triton cioè le opzionali EXB-PCM . Ognuna aggiunge 16 MB di suoni PCM con relativo assemblaggio degli stessi in programmi e combinazioni. Installabile anche l'opzionale EXB-MOSS (Multi-Oscillator Synthesis System) Synthesizer che, come già saprete, ha 13 tipi di oscillatori. Ogni opzione ha già un Banco predisposto onde evitare confusione.
Il sequencer è un 16 tracce con capacità di 20 mila note e 200 songs (999 misure per ogni song), con modalità real-time e step. La funzione RPPR (Realtime Pattern Play/Recording) permette di mandare in play back una frase premendo un singolo tasto. 150 i patterns di batteria e percussione disponibili. Una funzione Track Play Loop rende possibili i loop di determinate misure indipendentemente per ogni traccia. Presente una Cue List per assemblare 99 sequenze diverse in una Song.
Le Songs create sono salvabili in SMF (Standard Midi Files o in formato compatibile Triton. Il Song Play Mode manda in play back i files SMF direttamente dal floppy disk e contemporaneamente si può suonare il Karma stesso o usare le funzioni del Karma in sync il tempo del play back.
La sezione effetti ha 102 algoritmi, 5 insert effects, due master effetcts ed un equalizzatore a tre bande. Il routing degli effetti è flessibile , ogni suono può essere manipolato attraverso le varie combinazioni di essi e convolgiato ad ognuna delle 4 uscite.
Modulation e Effect Dynamic Modulation permettono di modulare parametri quali pitch, filter, amp, EG, LFO. Delay Time e LFO possono essere sincronizzati al clock Midi.
Le uscite audio sono Left e Right stereo (Lè anche mono) e due indipendenti pzer un totale di quattro. Oscillatori, drums, timbri/tracce e i segnali degli insert effects possono essere convogliati verso ogni uscita.


KARMA OPTIONS:

• EXB-PCM PCM Expansion Boards

• EXB-PCM01: Pianos/Classic Keyboards

• EXB-PCM02: Studio Essential

• EXB-PCM03: Future Loop Construction

• EXB-PCM04: Dance Extreme

• EXB-PCM05: Vintage Archives

• EXB-MOSS DSP Synthesizer Board

• Expression/Volume pedal : XVP-1 EXP/VOL Pedal

• Foot Controller : EXP-2 Foot Controller

• Pedal Switch : PS-1 Pedal Switch

• Damper Pedal : DS-1H Damper Pedal

Korg Italy: Syncro, tel.(++39) 0717820877

Korg KARMA.. TOP..... archives index



FUTURE STYLE


may 2001 issue 93

KORG D1600 Digital Recording Studio


Professional sound e sezione Mixer
I convertitori A/D D/A a 24 bit di elevata qualità, la risoluzione del formato audio a 24 bit e il processing interno del segnale a 32 bit permettono di registrare con una fedeltà migliore di quella di un comune CD audio. Il Mixer dispone di 24 Canali e 8 Bus con cursori da 60 mm che permettono un accurato controllo sui livelli. Alcuni controlli del Mixer quali Fader, Pan, Effect Send, Eq, etc. possono essere trasmessi e ricevuti via MIDI: questo rende possibile la automazione del mixer tramite un sequencer esterno, una tastiera o un computer. Ogni canale del mixer include uno stadio di equalizzazione con bassi, medi (semi-parametrici) e bassi. 
La sezione di equalizzazione è separata per gli ingressi e le tracce al fine di evitare che alla traccia in esecuzione venga riapplicata la stessa equalizzazione utilizzata in fase di registrazione. Le impostazioni di volume, eq, pan ed effetti sono memorizzabili in Scene (fino a 100 per Song). La macchina dispone di 8 ingressi bilanciati di cui 4 nel doppio formato XLR e Jack con preamplificatori bilanciati di alta qualità e alimentazione Phantom (+48V) per il collegamento di microfoni a condensatore, un ingresso espressamente dedicato al collegamento di chitarra o basso (Hi-Z ad alta impedenza) e ingressi e uscite S/P DIF digitali in formato ottico.

Sezione effetti
La sezione effetti è basata sulla tecnologia REMS a modelli fisici di KORG. Sono presenti, fra gli altri, effetti di Amp-Simulator per chitarra, Mic-Simulator, Analog Record (che riproduce la rumorosità tipica della puntina sul disco di vinile), Talking Modulator, Vocoder. Possono essere utilizzati fino a 8 effetti insert, 2 effetti generali e 1 effetto master contemporaneamente. Gli effetti possono essere a scelta con ingressi/uscite sia mono che stereo ed essere controllati in tempo reale da un pedale di espressione/volume come XVP-10 o EXP-2 (opzionali) oppure da un controller MIDI esterno.

Funzioni di Editing avanzate
La gestione completamente digitale del D1600 permette di semplificare operazioni di copia, incolla e cancellazione di intere frasi. La utile funzione di UnDo permette di ritornare alla situazione precedente l'ultima operazione effettuata, mentre il comando ReDo cancella la funzione di UnDo. Per un più efficiente uso dello spazio su hard disk queste funzioni possono essere programmate su diversi livelli (1, 8 o 99). Altre funzioni presenti sono:

Normalizzazione (ottimizzazione) del livello sonoro
Fade In e Out, effetto di sfumato
Silence, inserimento di silenzi allíinterno di una traccia
Reverse, lettura di una traccia allíindietro
Ottimizzazione di una traccia, qualora ripetute procedure di editing e registrazione abbiano reso frammentato il disco
Time Expansion & Compression, per mettere a tempo, ad esempio, due loop di batteria che hanno tempi differenti oppure correggere la lunghezza di una frase troppo lunga o troppo corta.

Le funzioni di Editing sopra descritte sono di tipo Non-Distruttivo, per cui anche al termine delle operazioni la registrazione originale non risulterà modificata e sarà comunque disponibile per ulteriori processamenti.

Dalla registrazione alla masterizzazione su CD
La possibilità di installare, nella apposita drive-bay presente sul lato anteriore, un masterizzatore R/RW fornito come accessorio (CDRW-2 opzionale) o in alternativa un masterizzatore ATAPI compatibile, rendono il D1600 uno studio di registrazione completo. Il masterizzatore potrà essere utilizzato anche come unità di Backup dei dati e come lettore di Cd-Audio con la possibilità di registrare direttamente dal Cd. Un'altra interessante opportunità viene offerta dall'Hard Disk Bay che permette di utilizzare comuni, economici ed affidabili Hard Disk IDE e di poterli cambiare facilmente. Una utile ed economica alternativa rispetto ad Hard Disk dotati di interfaccia SCSI che sono comunque utilizzabili tramite l'apposita presa posizionata nel retro. 

Connettività ed espandibilità
La dotazione di serie include una connessione SCSI che permette di collegare fino a 7 supporti esterni quali hard disk fissi, hard disk removibili, masterizzatori R/RW esterni per un totale di 1000Gb gestiti contemporaneamente.Il masterizzatore, sia esso interno (CDRW-2 oppure ATAPI compatibile opzionali) od esterno, può essere utilizzato sia per creare un Cd in formato Audio che per procedure di Backup dei dati. Il registratore può essere sincronizzato, per mezzo dei connettori di Midi In e Out, ad apparecchiature esterne oppure ad un altro D1600 per creare uno studio di registrazione a 32 tracce. Molteplici funzioni possono essere controllate tramite due pedali esterni (opzionali) che possono essere connessi agli ingressi presenti sul pannello posteriore.
La connessione SCSI permette anche la importazione/esportazione di file in format .WAV (compatibilità CD su standard ISO 9660 Level 1 e Hard Disk su formato Ms-Dos). Sono presenti anche ingressi e uscite digitali ottiche in formato S/P DIF - 44.1 kHz - 24 bit (l'ingresso è compatibile anche con i formati 32 e 48 kHz).

Facile ed intuitivo da utilizzare
Con il display TouchWiev sensibile al tocco, da 240 x 64 pixel è possibile selezionare i parametri toccando direttamnte il display. Il Layout del D1600 offre una pratica disposizione di tutti i comandi mentre tutte le connessioni sono disposte ordinatamente nella parte posteriore del pannello. I tipi di connessione (XLR, Jack, SCSI, S/P DIF, MIDI) rispettano gli standard più affidabili e diffusi..

Miscellaneous

215 pattern ritmici in una ampia gamma di stili

Funzione di accordatore incorporata

4 punti di Locate per Song

100 Marker liberamente rinominabili per Song,

Controllo in tempo reale degli effetti Insert per mezzo del pedale KORG EXP-2 o XVP-10 (opzionali)

Funzione di Trigger Recording per avviare la registrazione automaticamente all'arrivo di un segnale in ingresso

Funzione Program Play per creare una lista di Song da eseguire nell'ordine prestabilito

Funzione di AutoSave: passando ad un'altra song o al termine del lavoro il D1600 pensa a salvare tutto il materiale registrato

Compatibilità con i dati salvati in formato KORG D8 e D16.

 

CARATTERISTICHE TECNICHE

Sezione registratore

Tracks: 128 tracce (incluse le tracce virtuali), ogni traccia include 8 tracce virtuali. Risoluzione a 16 bit: 16 tracce simultanee in playback, 8 tracce simultanee in registrazione. Risoluzione a 24 bit: 8 tracce simultanee in playback, 4 tracce simultanee in registrazione.

Formato di registrazione: 24 o 16 bit, 44.1kHz, lineari (non compresso).

Tempo di registrazione: 62 ore massimo con hard disk opzionale da 20 Gbyte (una traccia &endash; 16 bit).

Massima capacità di registrazione: Hard disk interno + 1000 Gbyte suddiviso fra 7 unità connesse alla catena Scsi.

Song: 100 song.

Locate Point: 4 punti per Song.

Mark Point: 100 punti per Song (rinominabili dall'utente).

Metronome/Rhythm Pattern: 215 pattern (con PCM sound generator).

MIDI Synchronization: trasmesso (MMC, MTC, MIDI Clock), ricevuto (MMC), Tempo Map (200 punti per Song), Sync Track (1 track per song), Tempo Rec.

Editing: Track (Copy, Insert, Erase, Swap, Delete, Reverse, Time Expansion/Compression, Fade, Normalize; le tracce possono essere copiate fra songs differenti), Song (Copy, Move, Delete, Rename, Protect).

Formato di Counter/Locator: Min/Sec/mSec, Meas/Beat/Tick, Min/Sec/Frame (30 NDF).

Sezione Mixer

Struttura: 24 canali, 8 bus, 1 AUX, 1 MASTER.

Signal Processing: 32 bit, 44.1kHz.

Equalizzazione: Alti: Frequenza:10kHz, Guad:±15dB; Medi: F:20Hzª20kHz, G:±15dB; Bassi F:100Hz, G: ±15dB.

Memorie di scena: 100 scene per Song.

Sezione Multi-Effetti

Struttura: Insert x 8 (max.), Master send x 2 (max.), Master total x 1 (max.) contemporanei.

Signal Processing: 44 bit, 44.1kHz.

Programs: Insert (128 preset, 128 user), Master (32 preset, 32 user), Final (32 preset, 32 user).

Algoritmi: 98 tipi.

Effetti: 106 tipi.

Generali

Display: Touch View sensibile al tocco da 240 x 64 punti con retroilluminazione

Alimentazione: voltaggio locale.

Consumo: 35W (unità centrale solamente).

Dimensioni: 510 (L) x 363 (P) x 138 (A) mm.

Peso: 6 kg (unità centrale), 7,8 kg (con HDD-20 Gb e CDRW2 installati).

Caratteristiche tecniche

Risposta in frequenza: 10Hz -20kHz ± 1dB.

Rapporto segnale/rumore: 98 dB (Standard) @IHF-A.

Gamma dinamica: 98 dB (Standard) @IHF-A.

Distorsione: 0.02% (Standard) 20Hz - 20kHz @+16dBu.

Conversione A/D: 24 bit lineare, 64 x oversampling.

Conversione D/A: 24 bit lineare, 128 x oversampling.

Frequenza di campionamento: 44.1 kHz.

 

Ingressi ed uscite analogiche e digitali

INGRESSI 1,2,3 4:

Connettori: XLR e 1/4" TRS phone jack (bilanciato).

Impedenza di ingresso: 10 k-ohm.

Livello Nominale: -60 dBu @TRIM=max., +16 dBu @TRIM=min.

INGRESSI 5,6,7,8:

Connettori: 1/4" TRS phone jack (bilanciato).

Impedenza di ingresso: 10 k-ohm.

Livello Nominale: -60 dBu @TRIM= max., +4 dBu @TRIM=min.

INGRESSO CHITARRA/BASSO:

Connettore: 1/4" phone jack (sbilanciato).

Impedenza di ingresso: 1 M-ohm.

Livello nominale: -60 dBu @TRIM=max., +4 dBu @TRIM=min.

USCITE MASTER L/R:

Connettori: 1/4" phone jack (sbilanciato).

Impedenza di uscita: 150 ohm.

Livello nominale: -10 dBu.

USCITE MONITOR:

Connettori: 1/4" phone jack (sbilanciato).

Impedenza di uscita: 150 ohm.

Livello nominale: -10 dBu.

USCITA AUX:

Connettore: 1/4" phone jack (sbilanciato).

Impedenza di uscita: 150 ohm.

Livello nominale: -10 dBu.

USCITA CUFFIA:

Connettore: 1/4" stereo phone jack.

Impedenza di uscita: 100 ohm.

Massimo livello: 50 mW @32 ohm.

INGRESSO/USCITA DIGITALE:

Connettore: Ottico.

Formato: 24 bit S/P DIF (IEC60958, EIAJ CP-1201).

CONNETTORE SCSI:

Connettore: D-sub half pitch 50 pin femmina.

Formato: SCSI-2.

INGRESSO/USCITA MIDI:

Connettori: DIN 5 pin x 2.

FOOT SW:

Connettore: 1/4" jack (optional PS-1).

EXPRESSION PEDAL:

Connettore: 1/4" stereo jack (optional XVP-10 o EXP-2).

ACCESSORI:

Cavo di alimentazione

Cd con Demo Song

Opzioni

CDRW1: masterizzatore interno R/RW.
XVP-10: pedale di espressione/volume.
EXP-2: pedale di espressione/volume.
PS-1: pedale switch.


Korg Italy: Syncro, ph. (++39) 0717391914, e-mail

KORG D1600 Digital Recording Studio.. TOP..... archives index



FUTURE STYLE


may 2001 issue 93

MARANTZ CDR 631 Registratore professionale CDR/RW Recorder

• Compatibilità con CDR e CDRW audio e dati

• Possibilità di inserimento testi prima della finalizzazione

• Totale intervento su bit di copia SCMS

• Varie modalità di registrazione manuali e automatiche

• Convertitore frequenza di campionamento 12-56 kHz e 96 kHz

• Digital Recording Level control con balance adjustment e gain fino a +6dB, per fonti digitali

• Instant synchronised recording start da tutte le fonti (Digital & Analogue)

• AD e DA converters 20-bit

• Auto finalise (defeatable)

• Auto track increment da CD/MD/DAT/DCC track ID's

• Ingressi analogici bilanciati su XLR, sbilanciati su RCA

• Uscite analogiche sbilanciate su RCA

• Ingressi digitali AES/EBU, SPDIF, coax e ottico

• Uscita digitale SPDIF coax

• Telecomando IR e I/O RC5 serial remote control port


MARANTZ CDR 640 Registratore professionale CD


• Uscite analogiche bilanciate su XLR e sbilanciate su RCA

• Ingressi digitali AES/EBU e SPDIF

• Possibilità di cancellare la TOC, tracce sui supporti riscrivibili.

• Indexing automatico sia da fonte analogica, sia da fonte digitale

• Conversione della frequenza di campionamento automatica da 12 a 56 kHz

• Tempo di ritardo regolabile (ADT) per tutte le fonti audio da 0 a 4 secondi

• Soglia livello di ingresso (ALT), in registrazione con sorgente analogica, regolabile tra -10 dB a -70 dB

• Porta parallela per controllo remoto

• Display di dimensioni maggiori con monitoraggio livelli più accurato

• Pannello frontale predisposto per il montaggio a rack 19" (2 unità)

• Possibilità di controllo remoto (RC 640)


Marantz Italy: Audio Equipment (Monza), ph. (++39) 039 212221, e-mail

recorders MARANTZ CDR 631 CDR/RW, MARANTZ CDR 640.. TOP..... archives index



FUTURE STYLE


may 2001 issue 93

Marshall AVT (Advanced Valvestate Technology)


AVT (Advanced Valvestate Technology)

CHE COS'È L'AVT (Advanced Valvestate Technology)
Per dare ai musicisti il massimo del suono ad un prezzo accessibile, Marshall ha messo insieme le più recenti innovazioni nel campo delle tecnologie valvolari, 'solid state' e digitali.
AVT proviene dall'originale, apprezzatissima tecnologia MARSHALL Valvestate, che ha ampiamente dimostrato di poter emulare il tono, l'impatto e la risposta degli ampli Marshall completamente valvolari -conosciuti in tutto il mondo- senza usare valvole nello stadio dei finali.

IL PRE-AMPLIFICATORE A VALVOLE
Già dal compatto AVT20, nello stesso modo che per il potentisimo 4 Canali AVT150H, ogni modello della nuovissima serie AVT è costituito da un pre-amplificatore equipaggiato da valvole ECC83 'Dual Triode'.
Diversamente da certi altri amplificatori ibridi, questa valvola non è semplicemente uno 'specchietto per le allodole': assume un ruolo centrale nella generazione di 'gain', distorsione e tono.
Marshall ha investito grandi energie per far sì che questa preziosa funzione garantisca la massima qualità sonora con tutti i settaggi e livelli di volume.
Ogni volta che il musicista seleziona un canale Overdrive di un AVT, la ECC83 viene saturata fino al suo limite, fornendo una dinamica ed un 'feel' degni di menzione negli annali della Marshall.

PRESTAZIONI DEGLI AMPLI DI POTENZA
La stessa esperienza che non ha rivali, utilizzata nella progettazione dei pre-amplificatori, è stata incanalata nella realizzazione dei finali di potenza. Il sistema unico di 'damping' dipendente dalla frequenza, che ha reso i Valvestate così speciali, oggi replica in modo anche più fedele la risonanza e la presenza dei leggendari stadi finali valvolari 100W Marshall. La differenza è avvertibile in modo netto. In più, gli AVT avranno alte prestazioni anche in situazioni critiche, quali performance 'live' sul palco. E, per questo, già dal Combo 50 watt in su, gli AVT sono raffreddati da una ventola per una ottimale affidabilità.

DFX A BORDO
Gli AVT100, AVT150, AVT150H e AVT275 hanno installati 'a bordo' Effetti Digitali (DFX). La massima cura è stata posta per assicurare che i più alti livelli di integrità di segnale siano mantenuti in ogni situazione. La Marshall ha ottenuto questo integrando con successo la tecnologia digitale, eliminando però i suoni innaturali e 'sgranati' spesso associati ai suoni digitali. I 16 effetti digitali sono controllabili da una pratica pedaliera dotata di LED, che permette al musicista l'accensione, l'inserimento e il disinserimento degli effetti, nonchè il cambio dei canali. La flessibilità degli AVT 150,150H e 275 è ulteriormente ampliata dalle due serie di effetti separate: una per il 'clean' e l''acoustic simulator' e l'altra per i 2 canali 'overdrive'.

ALTOPARLANTI DALLA RISPOSTA AMPIA
Conoscendo l'importanza del rapporto tra amplificatore e altoparlante, lo staff Marshall ha lavorato a stretto contatto con Celestion per realizzare una serie di coni che ridefiniranno lo standard di riferimento nella riproduzione del suono della chitarra rock.
I coni, alloggiati nei compatti cabinet chiusi nella parte posteriore della serie Valvestate 2000 AVT, offrono prestazioni tipiche di un set up con cabinet 4x12".


MARSHALL AVT shema comparativo

AVT20

AVT50

AVT50H

AVT100

AVT150

AVT150H

AVT275

Output (RMS)

20w

50w

50w

100w

150W

150W

2x75W

Impedenza

8 Ohm

4 Ohm

4 Ohm

8 Ohm

4 Ohm

4 Ohm

2x8 Ohm

Altoparlante

1x10"

1x12"

1x12"

1x12"

2x12"

N° Canali

1

2

2

3

4

4

4

Acoustic Simulator

Effetti Digitali

(x2)

(x2)

(x2)

Selettore Effetti

(x2)

(x2)

(x2)

Riverbero Accutronics

Loop effetti

(in serie)

(in serie)

(in parallelo)

(in parallelo)

(in parallelo)

(entrambi)

Switch livello effetti

Mix effetti

(x2)

(x2)

(x2)

Scoop

(x2)

(x2)

(x2)

(x2)

Bright

Uscita "Speaker Emulated"

Jack cuffie

Master Volume

Presence

Uscita aux

1 (ext.)

1 (int./ext.)

2 (ext.)

1 (int./ext.)

1 (int./ext.) 1 (ext.)

2 (ext.)

2 (int./ext.)

Ingresso CD

Footswitch

PEDL-10001

PEDL-10001

FS-04D

FS-06D

FS-06D

FS-06D

Dimensioni (mm)

480x465x270

515x554x259

674x250x254

596x515x285

596x515x285

671x271x250

671x515x285

Peso (kg)

14,2

18,6

12,4

24,2

24,2

15

27,6



Marshall Italy: EKO -(Recanati)- tel. (++39) 0733226271, e-mail

Marshall AVT (Advanced Valvestate Technology).. TOP..... archives index



FUTURE STYLE


may 2001 issue 93

ORBAN AUDICY AD/8G/256M Workstation digitale

Questa workstation è stata progettata per agevolare al massimo il lavoro dell'operatore: ogni dettaglio hardware e software permette di agire velocemente e ottenere diverse funzioni di editing contemporaneamente. La superficie di controllo è di utilizzo intuitivo, l'interfaccia grafica combina semplicità e controlli chiari. Le funzioni di editing e mixing sono su base RAM, l'accesso audio è istantaneo.

• Funzione "Time-Fit" per comprimere o espandere l'audio senza modificare il pitch

• Funzione Pitch Shifting per modificare l'audio senza influire sulla lunghezza

• Equalizzazione Parametrica Orban

• Compressione Optimod

• Riverbero Lexicon

• Controlli maneggevoli che permettono l'utilizzo "multitasking"

• Editing su base RAM , funzionamento veloce e senza inconvenienti

• Tasto UNDO per correggere errori o confusione dell'operatore

• Funzione vari-speed con gamma variabile ± un'ottava

• Guida in linea

• L'editing a due punti include le funzioni Leader, Cut e Erase su diverse tracce simultaneamente (da 1 a 10)

• Il mixaggio a 10 canali permette cha 10 tracce su 24 (più 2 ritorni effetti) vengano mixate su ognuna delle due tracce

• Software aggiornabile

• Opzione timecode SMPTE per editing audio avanzato di produzioni televisive

• Hd da 8 Gb e Ram da 256 Mb

• Disponibili anche configurazioni con Ram da 384 Mb o 512 M

Orban Italy: Audio Equipment (Monza), ph. (++39) 039 212221, e-mail

ORBAN AUDICY AD/8G/256M Workstation digitale.. TOP..... archives index



FUTURE STYLE


may 2001 issue 93

ORLA CONCERTO UP4 Digital Piano

 

TECNOLOGIA D'AVANGUARDIA

Il modello UP 4 UPRIGHT della serie CONCERTO utilizza una tecnologia d'avanguardia sviluppata per riprodurre fedelmente il suono ed il tocco del pianoforte acustico.
Costruito in un mobile in finitura di palissandro che riproduce l'estetica di un pianoforte verticale, perfetto complemento per qualsiasi tipo di arredamento, non necessita di un regolare servizio di manutenzione o di intonazione ed e' lo strumento ideale per l'utilizzo in casa.
La ORLA, lavorando fianco a fianco con uno dei piu importanti costruttori di altoparlanti, ha sviluppato un kit di quattro altoparlanti appositamente per i modelli UP utilizzando la tecnologia Soft Cone Speaker (SCS). Tecnici specializzati hanno studiato ed utilizzato al meglio la cassa acustica disponibile sullo strumento ottenendo una altissima qualita' nella riproduzione del suono in tutta la gamma di potenza dell'amplificatore.
Il lavoro fatto sulla cassa acustica permette di ottenere un ottimo suono sia al massimo del volume che al minimo.
La fedelta' del suono permette di suonare qualsiasi brano musicale dal classico al moderno.
La linea CONCERTO e' veramente molto versatile.

CONCERTO UP4 UPRIGHT

Progettato per soddisfare le richieste di ogni musicista questo strumento offre un suono di GRAN PIANO all'accensione ed incorpora due sezioni di suoni che possono facilmente essere miscelati e bilanciati usando controlli di volume separati. Disponibile anche un punti di Split (divisione) della tastiera. Ogni sezione incorpora una selezione di suoni che permettono delle combinazioni molto d'effetto.
Il modello UP 4 viene fornito con una superba tastiera ad 88 note con tasto Hammer Action che garantisce l'assoluta fedelta' nella riproduzione del tocco del pianoforte tradizionale.

SUONARE IN SILENZIO

In ogni strumento sono disponibili due connessioni per l'utizzo di due cuffie, per esempio lo studente ed il maestro, per poter suonare in qualsiasi momento senza disturbare e senza essere disturbati.

DINAMICA

Tutti i modelli della serie CONCERTO hanno la possibilita' di utilizzare tre differenti curve di dinamica (Dura, Normale, Leggera) per soddisfare il gusto personale.

METRONOMO

Una caratteristica utile a tutti i musicisti, il Metronomo puo' essere selezionato nelle seguenti configurazioni: 2/4, 3/4, 5/4, 6/8.

DIGITAL EFFECTS

La funzione CHORUS rende il suono piu' morbido e piu' rotondo, la funzione REVERB riproduce l'effetto di suonare in una grande stanza o in una sala da concerto.

VERY LATEST COMPUTER TECHNOLOGY

The CONCERTO UP4 Digital Pianos utilise the very latest computer technology to reproduce the authentic sound and touch of a conventional acoustic piano.
The cabinet in dark palisander wood grain finish with no requirement for regular maintenance or tuning make these instruments ideal for the home use and the perfect complement to any style of decor.
ORLA working in conjunction with a major Italian speaker manufacturer have developed for the UP Digital Piano series four speakers utilizing ORLA Soft
Cone Speaker Technology (SCS). The acoustic engineers have fully utilized the larger volume of cabinet enclosure that an upright piano format offers.
This has enabled a quality sound reproduction to be obtained at low amplification powers.
By acoustically tuning the speaker enclosure this instrument performs superbly at both high and low volume levels.
They are suitable for all types of music from classical to modern. The CONCERTO Digital Pianos are very versatile.

CONCERTO UP4 UPRIGHT

Designed for all types of musician this instrument offers a very high quality Grand Piano sound at power up. It also features two sound sections that can be easily layered and balanced with separate volume controls, plus a split keyboard facility. Each sound section offers a comprehensive selection ofsounds. The UP 4 has a superb 88-note hammer-action keyboard, that guarantees absolute authenticity of touch.

PRACTISING IN SILENCE

The UP 4 Digital Piano offers two headphone sockets therefore two people, for example a teacher and student, can practice at the same time in silence.

TOUCH SENSITIVITY

Also available are 3 different types of touch sensitivity (Heavy/Normal/Light) for personal preference.

METRONOME

A useful feature for all musicians the Metronome is available for 2/4, 3/4, 5/4, 6/8 time signatures

DIGITAL EFFECTS

The CHORUS effect enhances sounds. It is particularly useful when used with electric piano sounds for modern music styles.
The DIGITAL REVERB effect faithfully reproduces the ambience of a large room or a concert hall.




Keyboard

UP4 88 notes - Hammer Action Keyboard

Sounds

Section 1: Grand Piano, Piano2, Piano3, Harpsichord, El.Piano1, Vibes, Guitar, Church Organ, Vocal, Volume. Section 2: Strings, Slow Strings, Pad, Vocal, E.Organ (Rock Organ), E.Piano (Bass), Volume

Polyphony

32 Notes

Effects

Reverb: Room/Hall, Chorus

Demo

7 Demo Songs

Controls

Set Button

Metronome

2/4, 3/4, 5/4, 6/8

Tuning

Transpose, Pitch

Sequencer

2 Track Sequencer

Pedals

Soft, Sostenuto, Sustain

Dynamic

On/Off, 3 selectable Dynamic Curves: Hard, Normal, Light

Headphones

2 Headphone Sockets

Connections

L/R Stereo/ Mono Outputs, L/R Stereo /Mono Inputs, Midi In/Thru/Out

Midi

Control Change On/Off, Program Change On/Off, Local Control On/Off, 

Amplifications

2 x 10 Watts - 4 Speakers- SCS Technology

Weight

50 Kg

Size

1330 (W) x 390 (D) x 120 (H) mm


Orla Italy: e-mail

Orla worldwide contacts:

AUSTRALIA

ELECTRIC FACTORY
188 Plenty Road
Preston 3072 Victoria
Australia
tel. 0061-3-94805988
fax 0061-3-94846708

BENELUX

BMI
Rhone 40
Industrial Music Centre
Forepark, 2266 DA Leidschendam NL
Tel. 0031 703202425

CHINA, HONG KONG, MACAO

TOM LEE MUSIC CO. LTD.
11/F., Silvercord Tower 1, 30 Canton Road,
Tsimshatsui, Kowloon, Hong Kong.
tel. 00852 2737 7688
fax 00852 2730 3573

KOREA

MIDI LAND Co. Ltd.
Nakwon Bldg. Suite 328
284-6 Nakwon dong Jong Ro Ku
Seoul, Korea
tel. 0082-02-763-5680
fax 0082-02- 744-4394

FRANCE

AUDIA
BP 32 - 2 Rue de Milan
Parc d'Activité des Petites Landes
44470 Thouare- France
tel. 0033 240183720

.

GREECE

PHILIPPOS NAKAS S.A.
147 Skiathou str.
112 55, Athens
tel. 0030 12282160
fax 0030 12112302

INDONESIA

BNG Hotel Dusit Mangga Dua Ruko Block
I/17, Jl. Mangga Dua Raya Blok D,
10730 Jacarta Indonesia
tel 0062-21-6125368
fax 0062-21-6125370

ICELAND

TONASTODIN
Skipholti 50 D
105 Reykjavik
tel. 00354 552-1185
fax 00354 5628778

ISRAEL

PIANO HOUSE
99, Allenby st. Tel-Aviv
Israel
tel. 00972-3-5663023
fax 00972-3-5664530

ITALY

EKO
Corso Persiani, 77
62019 Recanati (MC) Italy
Tel 0039 0733 226271
fax 0039 0733 226546

PORTUGAL

MUSICSTAR
TRV - Conseleiro Robato, 112
4700 Braga, Portugal
Tel 00351 253-272360
fax 00351 253-278906

RUSSIA

ASIA TRADE Music Company
Sovetskya - street, 139
Irkutsk - city, Russia, 664009
tel. 007 3952544050
fax 007 3952544411

(RUSSIA)

BAYLAND MUSIC HOUSE
119146, Moskow, Russia
P..O.B. 453, Komsomolskiy Prospect
28 Moscow Palace
tel. 007 952458497
fax 007 952461589

SCANDINAVIA

LUTHMAN SCANDINAVIA
BOX 4011 S-102 61 Stockholm
SWEDEN
tel. 0046 86404242
fax 0046 86407335

SPAIN

MULTITRACKER S.A.
C/Garcilaso, 9 - Bajo
28010 MADRID-Spain
tel. 0034-9 - 447 07 00
fax 0034-341- 5930716

U.K.

3D ASSOCIATES Ltd.
1 Church Hill
Bramhope, Leeds LS 9Ba
UK
Tel. 0044 113 2553050

YUGOSLAVIA

SKY MUSIC CORP.
Milentija Popovica 32A/3
11070 Belgrade
tel. 00381 11 311-4094
00381 11 311-3951
fax 00381 11 311-5619

ORLA CONCERTO UP4 Digital Piano .. TOP..... archives index



FUTURE STYLE


may 2001 issue 93


Parker Serie Standard

Tutti conoscono Parker come il produttore delle chitarre che combinano i suoni elettrici dei pick-up magnetici con i suoni acustici dei piezo Fishman.Ma avendo i chitarristi cominciato a chiedere chitarre Parker con caratteristiche di alta maneggevolezza e qualità in strumenti dotati di soli pick-up magnetici, la Parker ha realizzato la Serie Standard.

Che cos'è la Serie Standard?

-Strumenti di alta qualità adatti per ogni stile musicale

-Chitarre costruite con pregiati legnami sonori con grande risonanza e grande 'sustain'

-Pick-up magnetici 'custom' che danno ad ogni chitarra la sua 'voce' distintiva

-Configurazioni flessibili dei pick-up per un'infinita combinazione di gamme tonali classiche e 'cutting'

-Sistemi di Vibrato che rimangono accordati anche durante le esecuzioni più aggressive

-Tasti precisamente intonati con il sistema "senza punti morti", così che ogni nota suoni alla perfezione

Fly Hardtail Standard

-Corpo e manico in tiglio

-Bassi profondi e Medi che hanno il calore e la corposità del legno

-Pick-up DiMarzio custom wound

-24 tasti Jumbo in acciaio rinforzato

-Il ponte senza la leva del Vibrato offre un incredibile 'sustain'

-Chiavi di accordatura Sperzel con Custom Drop-D

--Tasto di controllo toni 'push/pull


Parker Italy: EKO -(Recanati)- tel. (++39) 0733226271, e-mail

Parker Serie Standard .. TOP..... archives index



FUTURE STYLE


may 2001 issue 93

Sonor

IL NUOVO JUNGLE SET
Sonor ha creato il nuovo look del Jungle Set seguendo i suggerimenti, per questo set di dimensioni ridotte, sia dei batteristi jazz, sia dei musicisti 'drum'n'bass'. Rimanendo invariate solo le dimensioni dei fusti, il set comprende ora un nuovo Rullante Jungle, completo di un nuovo meccanismo di regolazione che produce una batteria con sonorità più ampie. Tutti i fusti di tom e grancasse sono provvisti di una nuova laccatura 'high gloss', adottano il sistema di fissaggio Force Ball Clamp e le chiavi di accordatura sono fissate con il Sistema Sonor Tune-Safe, che impedisce la perdita dell'accordatura durante un'esecuzione. Il tom da terra 13"x11" è stato dotato di un nuovo fissaggio a prisma, e sia le zampe che i fusti sono costruiti seguendo il metodo Sonor CLTF (Cross Laminated Tension Free). Il nuovo Jungle Set della Sonor può essere acquistato o con il Rullante Jungle 10"x2" o con il tradizionale 14"x5" con fusto in legno dello stesso colore della batteria.
NUOVO RULLANTE JUNGLE
Dando seguito al completo 'restyling' del suo 'Jungle Set', la Sonor ha introdotto un nuovo modello di Rullante Jungle. La tecnica costruttiva del fusto ed i campanelli restano gli stessi dello strumento originale di 10"x2", con la nuova versione che ora offre un meccanismo per il rullante completamente removibile, che permette al batterista di regolare la tensione della pelle per adattare il suono alle sue esigenze. In più, in questa versione Sonor ha migliorato il potenziale sonoro di questo strumento dalle dimensioni ridotte e il risultato è che può essere suonato come un rullante dalla tonalità alta, come rullante acustico per musicisti drum'n'bass o come mini timbales con suoni jingle.
LA NUOVA SERIE DELITE
Con la nuova serie di batterie DELITE, la SONOR offre batterie esclusive per i perfezionisti del suono. Con una qualità senza compromessi, con fusti dalla costruzione acusticamente avanzata e le nuove caratteristiche costruttive, si può considerare una serie di batterie di classe assolutamente superiore. I nuovi fusti di acero invecchiato VMS (Vintage Maple Shells) - estremamente sottili e perciò leggeri - sono realizzati con l'esclusivo sistema CLTF (Cross Laminated Tension Free Shell Compression System). È utilizzato soltanto acero americano stagionato di alta qualità: si assicurano così una risonanza eccellente su tutte le frequenze e la massima emissione di suono. Secondo le più recenti ricerche scientifiche, sia l'APS (Advanced Projection System), che il TAR (Total Acoustic Resonance) sul sistema di fissaggio dei tom, recentemente riprogettato, formano una perfetta unità che mantiene in pieno l'energia delle vibrazioni.Con il fissaggio AX Ball Clamp, tutti i tom possono essere montati in ogni posizion e quindi la velocità di messa a punto aumenta in modo considerevole. L'innovativo attacco (TAR) montato su grancassa tom e timpani, offre un'altissima affidabilità anche in condizioni di utilizzo estreme.
Sonor Giant Step TWIN EFFECT
La continua ricerca nel realizzare prodotti innovativi, conferma la SONOR come solida capofila tra le aziende costruttrici di batterie. Con l'introduzione di una nuova serie di pedali per grancasse, messe in commercio con il nome 'Giant Step', il pedale 'Twin Effect' si appresta a rivoluzionare la tecnica di uso della grancassa. Il pedale 'Twin Effect' offre alcune sorprendenti caratteristiche, grazie a due meccanismi indipendenti che permettono ai batteristi di inglobare la tecnica del 'tacco e punta' all'interno delle loro esecuzioni. Mentre la punta batte un colpo, il tacco offre la possibilità di inserire colpi addizionali, o accenti sui 'fill' e i 'groove' con il secondo battente.

Ci ha detto l'Artist Manager della SONOR Ian Croft:
"Abbiamo illustrato le caratteristiche del nuovo pedale 'Twin Effect' ad alcuni dei nostri endorser e sono rimasti sorpresi di quanto velocemente siano riusciti ad impostare le enormi possibilità che questo pedale riesce ad offrire ai batteristi. Erano letteralmente entusiasti delle caratteristiche rivoluzionarie del pedale, del suo design innovativo e dell'incredibile 'action'"

SONOR Italy: EKO, tel. (++39) 0733226271, e-mail

Sonor JUNGLE, DELITE, Giant Step.. TOP..... archives index





advanced technologic sound magazine


| Entrance | Homepage | Current issue | Archives | Site Map |
|
A-Z index : Music Machines - Artists - Producers | Highlights : Music Machines - Artists - Producers |
|
Sutdios | Charts | Party Zone | Audio Interviews | Guests | ShopOnLine | Vintage Machines | Links | Xstras | e-mail | all About Future Style |